fbpx
Home Autori Articolo di: Davide Fanciullo

Davide Fanciullo

Davide Fanciullo
0 ARTICOLI 0 COMMENTI
Davide Fanciullo (Osimo, 1984) ha conseguito nel 2015 il Dottorato di ricerca in Storia Linguistica dell’Eurasia (Università degli Studi di Macerata) con una tesi in Slavistica sul dialetto bulgaro dei Rodopi. Precedentemente si è laureato in Lingue, Letterature e Culture moderne all’Università di Macerata con una tesi in Filologia Slava sul bulgaro e successivamente ha conseguito una laurea magistrale in Filologia Bulgara – Linguistica presso l’Università “S. Clemente d’Ocrida” di Sofia, discutendo una tesi in lingua bulgara sul sistema verbale. Ha tradotto per la casa editrice Guanda le principali opere di Goce Smilevski (“La sorella di Freud”, 2011, “Il sogno di Spinoza”, 2014, “Il ritorno delle parole”, 2020), vincitore del premio EUPL 2010, e ultimamente per Lastaria il romanzo di Blaže Minevski “Il bersaglio” 2017, pubblicato con il supporto finanziario del Ministero della Cultura macedone. Ha inoltre tradotto per la casa editrice Scalino (Bulgaria) alcuni racconti brevi dal serbo e dal bulgaro dell’antologia “Saluti a Dickens”, della quale ha curato l’edizione italiana. Sempre nella sua traduzione, è apparso in Italia il libro “A ognuno il suo lago” di Nenad Joldeski, vincitore del EUPL 2016, e ospite del Bookcity Milano 2019, pubblicato da Mimesis Edizioni. Tiene un corso di traduzione dal bulgaro all’italiano all’Università “S. Clemente d’Ocrida” di Sofia. Si occupa anche di morfologia e sintassi, linguistica balcanica, evidenzialità, dialettologia, minoranze linguistiche slave. Davide Fanciullo vive e lavora a Sofia da molti anni.

non ci sono post