fbpx
poesie sulla guerra

Fitz-James O’Brien – Il prigioniero di guerra

Come mi sdraio nella mia branda la notte, e guardo attraverso la porta aperta, E osservo il cielo di seta intessuto con fili di stelle, Mentre le tende bianche dormono sul campo come pecore su una...

Håkan Nesser – L’uomo senza un cane

Sono pochi gli ingredienti per un giallo scandinavo: freddo, tanta neve, un mistero, un ispettore burbero e una crepa su una società erroneamente ritenuta un gioiello. Ma serve di più per un buon giallo scandinavo:...

Addio alle armi

Già dalle prime scene del film di Frank Borzage è possibile intuire con quanta fedeltà verrà riportato sul grande schermo il romanzo di Ernest Hemingway: la pellicola si apre infatti con un episodio minore...

Zoé Valdés – Sogno torrido in una notte sivigliana

A Alejandro Sanz Caro poeta, Ti invito a un sogno peregrino, viaggeremo insieme verso l’Itaca della mia infanzia – cito Konstantino Kavafis –. Il periplo durerà un’estate o una notte, o meglio, una notte d’estate. Navigheremo sotto il delirio del...

Neale Donald Walsch – Conversazioni con Dio

Siete sul punto di fare un’esperienza straordinaria. State per avere un colloquio con Dio. Sì, sì. Lo so che non è possibile. Con ogni probabilità pensate (o avete pensato), che ciò non sia possibile....

Félix Luís Viera – Ti sto amando sulla soglia della morte

Félix Luís Viera è un grande scrittore cubano in esilio, condannato a non rivedere la sua terra a causa di un sistema dittatoriale che non ammette divergenze di opinioni. Nel suo più importante libro...

Arto Paasilinna – L’anno della lepre

Inizia in questo numero la rubrica Luci del Nord, curata da Irene Lami e dedicata alla letteratura nordica. Ciò che vogliamo presentare in queste pagine è un mondo lontano eppure vicino, una letteratura che abbiamo...

Tom Phillips – Di passaggio

La prima vista del mosaico a secco che, sotto di noi, si svolge o le parole inconsuete mormorate al bancone di zinco; la pelle che mi si squama sulla schiena come mappa che si stende o...

Tom Phillips – Portishead

Per l’intera cerimonia del suo secondo sposalizio, tua sorella tenne in mano gigli bianchi. Scelse il Salmo 23 e noi debitamente mormorammo “Il Signore è il mio pastore, io non manco di nulla” pensando ‘questo pare piuttosto...

Tom Phillips – Su nel cielo con Frank

Com’è, Frank O'Hara, che sto pensando a te, nella New York anni ’50, mentre sono a 10.668 metri sull’Europa e il mio orologio segna le 9.05, ma non siamo più in Inghilterra? Gli ammassi di nubi...