fbpx
Home Le interviste

Le interviste

Le interviste di Inkroci, interviste a scrittori italiani e stranieri

Intervista a Lamberto Garzia: l’accesso all’assunzione di acidi

di Alessia Bronico Nella prima parte della quarta di copertina c’è scritto: “Il titolo del libro «Capped Dice» prende spunto da un termine desunto dal gioco dei dadi o Craps, che vuole intendere un dado (truccato) sottoposto a limatura di uno dei lati e consequenziale certosino riempimento/incappucciamento (capping) dello spazio lavorato con un materiale diverso, che alla vista appare identico...

G. Gopikrishnan: L’illustrazione è un’opera d’arte indipendente

G. Gopikrishnan (nato nel 1990) è un illustratore che vive a Kerala, in India. Prima di sviluppare il suo personalissimo senso artistico e il suo peculiare vocabolario visuale, ha ottenuto la laurea in chimica nell’università della sua città. Le illustrazioni di Gopi combinano elementi reali con il surrealismo, e l’impiego della grafite con l’arte digitale. La sua incredibile versatilità...

La realtà è il sogno? – Intervista a Silvia Accorrà

Silvia Accorrà è nata nel 1969. Traduttrice, fotografa, poetessa e narratrice. A partire dalle sue foto sono state organizzate due mostre: Nuda proprietà (2006) e Nihon Land (2009). Dal 1996 ha pubblicato tre sillogi di poesia (Mezzoforte, Pesce di Terra, Città non nostre), una raccolta di racconti (Rosso Nucleare) e il primo romanzo della "trilogia giapponese", Tokyo Love (2014), cui...

Quindici domande a Catherine Dunne

I giudizi e le opinioni su Catherine Dunne sono così numerosi e disparati che è arduo dire quali di essi possano rappresentarla in modo adeguato e sincero. C’è chi la celebra come autrice di best-seller, e ne cita i milioni di libri venduti in tutto il mondo. C’è chi la critica e ne parla con sussiego come di una delle più...

Erri De Luca: Il testimone inaffidabile

erri-deluca
Intervista a Erri De Luca   Quando gli abbiamo scritto per chiedergli un’intervista, Erri De Luca ci ha risposto asserendo che considerava un privilegio ricevere questa attenzione. E’ da questa sua affermazione che siamo partiti, quando l’abbiamo incontrato sotto i portici della Scala di Milano, in un assolato pomeriggio di maggio. Sentir parlare di privilegio in un mondo in cui si avverte...

Tra il noir e il pulp: intervista a Italo Bonera

Italo Bonera, nato a Brescia nel 1962, si occupa di narrativa - soprattutto come lettore - e di fotografia. Nel 2004, con American dream, ha vinto il premio Frederic Brown per racconti brevi, indetto da Delos Books. Insieme a Paolo Frusca è autore del romanzo ucronico Ph0xGen! (Mondadori, 2010, LaPonga, 2018), finalista al premio Urania, pubblicato nel Millemondi Urania...

Baret Magarian: Il segreto di una buona narrazione è mantenere sempre le cose in movimento

Questa intervista con Baret Magarian è stata realizzata soprattutto in italiano*. Devo dire che non sono riuscita a farlo parlare del suo romanzo Le macchinazioni, né a capire in quale anno ha deciso di trasferirsi in Italia. Immaginavo che mi raccontasse di più sulla sua storia d’amore con la lingua italiana e sulle amicizie letterarie che ha stretto a...

Sudeep Sen: L’architettura di una poesia è molto importante

Il punto di partenza per questa intervista con Sudeep Sen è stata la sua poesia "Lingua", che abbiamo scelto per la nostra nuova rubrica su Inkroci "Two-tongued sea" (Mare bilingue). "Language" è una poesia ottimamente composta dal punto di vista architettonico e costruttivo, che Andrea Sirotti ha tradotto brillantemente in italiano. Abbiamo discusso con Sudeep Sen se fosse necessaria...

La poesia non ha bisogno di orpelli: intervista a Umberto Piersanti

Sin dal titolo, Campi d’ostinato amore (La nave di Teseo, 2020), capiamo di trovarci di fronte a un orizzonte vasto, ampio come sa esserlo la poesia, come sa esserlo la memoria. Sì, perché la poesia di Umberto Piersanti è una poesia che cerca nel ricordo, e il ricordo è immerso in una natura che, leopardianamente, è sia madre che...

Rishi Dastidar: Le nazioni sembrano senza tempo, ma sono invenzioni

Rishi Dastidar: “Le nazioni 'sembrano' senza tempo, ma sono invenzioni, invenzioni umane, tanto quanto la macchina a vapore, il microchip, oserei dire, la poesia.” Intervista di Emilia Mirazchiyska  Abbiamo iniziato questa intervista per scherzo, quando ho detto a Rishi Dastidar che trovavo strano che la sua seconda raccolta di poesie, Saffron Jack (Nine Arches, 2020), non avesse una pagina dedicata all’indice. Ci...