“I recinti di Don Pietraviva” di Cataldo Russo

0
652

Un capolavoro senza tempo

Un romanzo moderno che è già un classico: sia per il verismo con cui è concepito, sia per la sua storia e per la sua struttura. Una storia che, risalendo alle origini del sopruso, ci mostra la fitta trama senza speranza di complicità, volute e subite, alla quale in Italia, e specialmente al sud, ci si è ingiustamente rassegnati. Un capolavoro che dovrebbe essere presente nella libreria di chiunque e inserito a pieno titolo nei classici del Novecento.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *