Claire Loader – Qetesh

0
156

 

 

 

 

 

 

Una dea siede in fondo al mio letto,
Visita queste notti di veglia.
Dove i pensieri corrono
Più delle dita, le mani diffidenti
Della distanza.

Invece noi ci rivolgiamo
Ciascuno al suo telefono, troviamo la sicurezza
Nella fioritura.
Le mani di lei contorte per la tristezza, piangenti
Il suo regno che crolla.


Traduzione di Silvia Accorrà

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *