John Dickson Carr – L’automa

0
1341

Delitti e stregoneria

Un ricco signorotto inglese miracolosamente sopravvissuto all’affondamento del Titanic e perseguitato da strani incubi viene accusato di essere un impostore da un uomo che si dichiara vittima di uno scambio d’identità. E un investigatore indaga sulla morte per strangolamento di una donna, avvenuta l’anno precedente. Qual è la relazione tra i due casi?
Uno straordinario delitto impossibile dalla duplice soluzione con personaggi ambigui e un memorabile assassino. Carr si spinge ai limiti del genere, e lo fa con una efficacia inarrivabile, scrivendo uno dei suoi romanzi più memorabili. Il finale, tutt’altro che moralistico, ha il coraggio di lasciar scegliere al lettore da che parte stare.

SHARE
Articolo precedenteRogelio Iriarte – Il principe della morte
Articolo successivoHenry James – Autobiografia degli anni di mezzo
Heiko H. Caimi, classe 1968, è scrittore, sceneggiatore, poeta e docente di scrittura narrativa. Ha collaborato come autore con gli editori Mondadori, Tranchida, Abrigliasciolta e altri. Ha insegnato presso la libreria Egea dell’Università Bocconi di Milano e diverse altre scuole, biblioteche e associazioni in Italia e in Svizzera. Dal 2013 è direttore editoriale della rivista di letterature Inkroci. È tra i fondatori e gli organizzatori della rassegna letteraria itinerante Libri in Movimento. Collabora con il notiziario "InPrimis" tenendo la rubrica "Pagine in un minuto" e con il blog della scrittrice Barbara Garlaschelli "Sdiario". Ha pubblicato il romanzo "I predestinati" (Prospero, 2019) e ha curato le antologie di racconti "Oltre il confine. Storie di migrazione" (Prospero, 2019) e "Anch'io. Storie di donne al limite" (Prospero, 2021).