Piergiorgio Pulixi – Un colpo al cuore

0
66

Come aveva anticipato nella presentazione del libro precedente, L’isola delle anime, in questo nuovo lavoro di Piergiorgio Pulixi ritroviamo, a indagare su un serial killer, le ispettrici Mara Rais ed Eva Croce della Questura di Cagliari, tanto diverse fra loro ma che ben si compensano, e Vito Strega (altro nome noto nei romanzi dell’autore), mandato da Milano ad affiancarle. Strega è un vicequestore esperto di psicologia, criminologia e crimini efferati, e anima inquieta come le colleghe.

In questa indagine difficile e piena di colpi di scena, che si svolge tra Milano e Cagliari, gli inquirenti hanno a che fare con un assassino seriale che ha deciso di farsi giustizia da sé ritenendo il sistema giudiziario ingiusto e incapace di comminare la giusta pena a chi commette reati. Il sistema messo in atto dal Giustiziere (che si maschera con tratti demoniaci e parrucche colorate) è quello di dare visibilità al proprio modus operandi, attraverso la spettacolarizzazione virtuale della tortura inflitta a quelli che ritiene responsabili di varie assoluzioni o non luogo a procedere per decorrenza dei termini. È soprannominato “Il dentista” perché agisce sui suoi prigionieri agendo nel modo più crudele sulle loro bocche. Attraverso mezzi sofisticati, che mettono a dura prova gli esperti della polizia postale, riesce a raggiungere migliaia e migliaia di utenze telefoniche (e naturalmente anche quelle di poliziotti e magistrati) inviando filmini e chiedendo al popolo di esprimere il proprio parere sull’intervento che ha intenzione di fare, con tanto di foto del malcapitato. Il video ogni volta ha per titolo: “La legge sei tu”.
Le indagini, condotte a ritmo serrato e senza sosta, pur non tralasciando nulla mettono a dura prova anche i nervi più saldi. Si scava anche nelle vite dei “giustiziati” a trecentosessanta gradi ma,  quando sembra di avvicinarsi alla soluzione, le cose si rivelano più complicate di quanto previsto. Nel frattempo i sostenitori del Giustiziere fomentano l’odio del killer e, come se non bastasse, la presentatrice di una televisione privata si mette di traverso come uno sciacallo.

Il ritmo della narrazione è intenso, e Piergiorgio Pulixi è abile nel costruire un romanzo duro, mettendo in primo piano la rabbia e l’odio tipici della nostra società, che scende in piazza per farsi giustizia da sé o che usa i social per fomentare odio. L’autore riesce ogni volta a stupire, ma la sua bravura è quella di scrivere thriller denunciando fatti del mondo reale e cercando di dipanare matasse intricate. La psicologia dei personaggi è ben delineata, e le ambientazioni sono curate, facendoci percepire chiaramente la bellezza di luoghi così diversi come la Sardegna e la città di Milano, ambedue care allo scrittore.

Un thriller avvincente e incisivo, capace di farci riflettere.

SHARE
Articolo precedenteIlaria Tuti tra i finalisti agli Edgar Awards 2021
Articolo successivoBarbara Garlaschelli
Domenica Blanda
Nata a Mezzojuso, in provincia di Palermo, il 13 giugno del 1960, Domenica Blanda si è trasferita a 7 anni a Verbania, sul Lago Maggiore dove tuttora vive e lavora. Dopo gli studi classici, ha conseguito il Diploma di Laurea in Scienze Sociali presso l'università Bicocca di Milano; successivamente, presso l'Università di Genova (dove ha vissuto per 10 anni), ha conseguito una specializzazione in ambito psichiatrico ed ha conseguito il Diploma triennale in Musicoterapia. Ha lavorato in ambito sociale come Assistente Sociale, sia a Genova che a Verbania. Ha insegnato ai Corsi Professionali per Operatori Socio Assistenziali, a corsi di prima formazione per stranieri, e al corso per Insegnati di Scuole primarie. Ha svolto collaborazione con l'Università Bicocca di Milano come Tutor, nel corso di laurea di Scienze Sociali. Dal 2005 lavora presso il Ministero dell'Interno. Nel 2010 le è stato conferito il titolo onorifico di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana. Amante della letteratura e della poesia, è membro dell'Associazione Dante Alighieri, sezione di Verbania, e del Cenacolo letterario A. Cavallini di Lesa. Ha pubblicato un libro di poesie a settembre 2017, dal titolo L'Eco ed Io (editore il Viandante) e scrive recensioni di libri sul sito www.loscrivodame.com e sul blog di Salvatore Massimo Fazio “Letto riletto e recensito”.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *