Fabrizio Bregoli – Regni

0
175

Ambivi a un tuo sapere enciclopedico
l’imbroglio che si cela dietro i libri.
Gli alberi – da quell’assurdo di fiori
l’incredibile spiccare di un frutto.
Gli uccelli, quelle creature aeree
tutte voli, inconsistenza di piume.
Ed infine la Terra, i suoi greti aridi
quell’intatta concrezione di rocce
l’ingenua superbia dei metalli.

Le piante, gli animali, i minerali.
Tutti i tre regni in un cerchio concluso
un amore totale. Definitivo.

Nell’interregno un figlio
un abusivo.


 

SHARE
Articolo precedenteBarbara Garlaschelli
Articolo successivoCharles William Eliot
Fabrizio Bregoli, nato nel bresciano, risiede da vent’anni in Brianza. Laureato con lode in Ingegneria Elettronica, lavora nel settore delle telecomunicazioni. Ha pubblicato le raccolte di poesia: “Il senso della neve” (puntoacapo, 2016 – Premio Rodolfo Valentino), “Zero al quoto” (puntoacapo, 2018 – Premio Guido Gozzano), “Notizie da Patmo”s (La Vita Felice, 2019 – Premio Città di Umbertide e Città di Chiaramonte Gulfi). Ha inoltre realizzato per i tipi di Pulcinoelefante il libriccino d’arte “Grandi poeti” (2012) e per la collana Fiori di Torchio la plaquette “Onora il padre” (Serégn de la memoria, 2019). Sue opere sono incluse in “Lezioni di Poesia” (Arcipelago, 2015) a cura di Tomaso Kemeny, in “iPoet Lunario in Versi 2018” (Lietocolle, 2018), in molte riviste letterarie, numerose antologie e blog di poesia. È fra gli autori aderenti e censiti sul sito Italian Poetry, nato per la diffusione della poesia italiana nel mondo. Collabora come recensore con il sito “Larecherche.it”, con la pagina Facebook “Poeti Oggi” e fa parte della redazione di “Laboratori Poesia” per cui cura la rubrica “Poesia a confronto”. Il sito dedicato alla sua poesia è: https://fabriziobregoli.com

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *