Simone Mazza – Memorie di fango

0
99

Memorie di fango ci trasporta nel contesto della Seconda guerra mondiale, ma con un approccio insolito e coinvolgente. La vicenda ruota attorno a due soldati italiani: il Nanni, un eroe cinico e disincantato, e lo Scrittore, il “cronista” del racconto, più idealista e misericordioso. Entrambi si trovano sul palcoscenico folle e doloroso della guerra, nella fase della sconfitta e della fuga. Le loro avventure vengono descritte in presa diretta, portandoci dall’Africa alla Grecia, dai campi di prigionia fino alla liberazione.

Simone Mazza esplora territori poco frequentati dalla narrativa di guerra, come la campagna d’Africa del tardo ventennio con un approccio fresco e inusuale. Il Nanni e lo Scrittore sono figure ben delineate. Il contrasto tra il cinismo del primo e l’idealismo del secondo crea una dinamica interessante che permette ai personaggi di evolversi anche in direzioni inaspettate. e coinvolgente. E il narratore/Scrittore non si limita a descrivere gli eventi, ma cerca di interpretarli e trovarvi un significato anche quando il senso sembra sfuggire e gli ordini paiono non portare da nessuna parte.

Memorie di fango è un romanzo che mescola Storia, umanità e introspezione, dandoci una prospettiva originale sulla guerra e sulle vite dei soldati italiani nel secondo conflitto mondiale.

SHARE
Articolo precedenteThe Cure – Kiss Me, Kiss Me, Kiss Me
Articolo successivoLa leggenda del santo bevitore
Heiko H. Caimi, classe 1968, è scrittore, sceneggiatore, poeta e docente di scrittura narrativa. Ha collaborato come autore con gli editori Mondadori, Tranchida, Abrigliasciolta e altri. Ha insegnato presso la libreria Egea dell’Università Bocconi di Milano e diverse altre scuole, biblioteche e associazioni in Italia e in Svizzera. Dal 2013 è direttore editoriale della rivista di letterature Inkroci. È tra i fondatori e gli organizzatori della rassegna letteraria itinerante Libri in Movimento. ha collaborato con il notiziario "InPrimis" tenendo la rubrica "Pagine in un minuto" e con il blog della scrittrice Barbara Garlaschelli "Sdiario". Ha pubblicato il romanzo "I predestinati" (Prospero, 2019) e ha curato le antologie di racconti "Oltre il confine. Storie di migrazione" (Prospero, 2019), "Anch'io. Storie di donne al limite" (Prospero, 2021) e "Ci sedemmo dalla parte del torto" (Prospero, 2022, insieme a Viviana E. Gabrini). Svariati suoi racconti sono presenti in antologie, riviste e nel web.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *