Mark Thompson – La guerra bianca. Vita e morte sul fronte italiano 1915-1919

0
1361

Una visione inglese su una guerra italiana

Eccellente manuale dedicato alla prima guerra mondiale sul fronte italiano, la cosiddetta “guerra bianca”, combattuta sulle montagne innevate e sugli altipiani delle Alpi, nelle valli e lungo i candidi greti dei fiumi Isonzo e Piave, e sul Carso roccioso e calcareo. Il testo, che non perde mai di vista il rigore scientifico ma concede anche il giusto spazio alla memorialistica e alla divulgazione, racchiude in sé i molti pregi e i pochi difetti della scuola storiografica anglosassone, cui l’autore appartiene. A parte la ricostruzione degli eventi bellici, approfondita fino alla rotta di Caporetto ma con qualche svalutazione di troppo circa la resistenza italiana sul Piave e la decisiva battaglia di Vittorio Veneto, l’opera si segnala per la descrizione delle condizioni politico-sociali da cui la guerra fu determinata e caratterizzata. Da ricordare i capitoli sull’intervento italiano del 1915, imposto a un Parlamento inerte dall’azione congiunta di Vittorio Emanuele III, Antonio Salandra e Sidney Sonnino, sulla letteratura di guerra, con accenni alle esperienze di Giuseppe Ungaretti, Scipio Slataper e Gabriele D’Annunzio, sulla retorica e l’autocensura del giornalismo nazionale, e sulle concezioni tattiche del generalissimo Luigi Cadorna, imperniate sulla sciagurata pratica dell’attacco frontale.

SHARE
Articolo precedenteLia Mills – Il volo
Articolo successivoTito Schipa Jr. – Orfeo 9
Un altro uomo invisibile che galleggia in mezzo al mare del nulla, è arduo definirlo sia per tratti somatici che per età. Campa la vita lavorando, di contraggenio, in uno dei templi assoluti della brescianità e, ciò nonostante, ne prende ispirazione per le cose che scrive. Espulso da tutti i circoli cui si è aggregato, gli amici lo chiamano “Wikipedia” a causa dei discorsi incomprensibili e della pronunzia, che confonde in un unico suono le erre, le elle, le vu, le pi, le bi, le esse e le effe. Sostiene di essere pacifista, ma si vanta di aver redatto, molto tempo fa, alcuni testi rivoluzionari per un ex-guerrigliero irascibile e avarissimo, ora convertitosi al libero mercato.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *