Grace Nichols – Bellezza

0
104

Bellezza 
è una donna nera grassa 
che cammina per i campi 
premendosi un ibisco 
spampanato 
alla guancia 
mentre il sole le illumina  
i piedi 
 
Bellezza 
è una donna nera grassa 
che cavalca le onde 
fluttuando in lieto oblio 
mentre il mare si volta 
ad abbracciare la sua forma 


Traduzione di Andrea Sirotti
da The Fat Black Woman Poems, 1984 
Pubblicato per gentile concessione di Bloodaxe Books Poetry Publishing:
https://www.bloodaxebooks.com/

Illustrazione di Sujith Vasudevan per l’edizione inglese

SHARE
Articolo precedenteLavoro vivo
Articolo successivoGabrielle Filteau-Chiba – Nella tana
Grace Nichols è nata a Georgetown, Guyana, nel 1950 ed è cresciuta in un piccolo villaggio sulla costa guyanese. Si è trasferita con la famiglia in città all’età di otto anni, un’esperienza narrata nel suo primo romanzo, “Whole of a Morning Sky” (1986), ambientato nella Guyana degli anni Sessanta nel corso della lotta per l’indipendenza di quel Paese. Ha lavorato come insegnante e giornalista e, dopo essersi laureata in scienza della comunicazione all’università della Guyana, ha vissuto a lungo nelle aree rurali più remote di quel Paese, una fase che ha influenzato i suoi scritti e ha incoraggiato un interesse per le leggende popolari guyanesi, i miti amerindi e le civiltà precolombiane. Si è poi trasferita in Inghilterra, dove vive senza interruzioni dal 1977 insieme al suo compagno, il poeta e romanziere John Agard. La sua prima raccolta di poesie, “I is a Long-Memoried Woman”, è uscita nel 1983. Il libro si aggiudicò il prestigioso Commonwealth Poetry Prize e un film tratto da quel testo ottenne la medaglia d’oro all’International Film and Television Festival di New York. Il libro è stato anche adattato sotto forma di radiodramma dalla BBC. Le seguenti raccolte poetiche includono “The Fat Black Woman's Poems” (1984), “Lazy Thoughts of a Lazy Woman” (1989), “Sunris” (1996), “Picasso, I Want My Face Back” (2009), il suo libro retrospettivo di poesie scelte “I Have Crossed an Ocean” (2010), “The Insomnia Poems” (2017) e “Passport to Here and There” (2020). A quella di poeta, Nichols affianca una ricca produzione di romanzi e libri per l’infanzia, ispirati soprattutto dal folklore della Guyana e dalle leggende Amerindie.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *