Carlo Cassola – Ferrovia locale

0
1126

Ferrovia ad acquarello

Scandito dallo sferragliare dei treni, Cassola traccia frammenti di un quotidiano corale di famiglie e paesaggi attraversati dai binari della ferrovia locale. Un acquarello minimalista, senza fronzoli o colpi di scena, come probabilmente era la vita di paesi e periferie toscane negli anni ’30.
Di certo non un capolavoro, ma una lettura dal sapore tenero e reale.

SHARE
Articolo precedenteRidendo e scherzando
Articolo successivoJane Hirshfield – Contro la certezza
L'esperienza non è quello che succede a un uomo; è quello che un uomo realizza utilizzando quello che gli succede. (Aldous Huxley) Nasce straniera in terra straniera, nel giugno del 1968. A tre anni rientra in Italia, ma, forse perché cresce in una stazione ferroviaria, forse perché migrante di nascita, sviluppa una passione tenace per il viaggio, reale e sognato. Cerca l’amore, in ogni incontro che intreccia la sua vita. Qualche volta lo trova e assapora il senso della vita.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *