Andrea Scarscelli – Beati scarafaggi

0
1391

Malum vincit omnia

Dieci racconti. Surreali, grotteschi, raccapriccianti, drammatici. In alcuni casi umoristici, ma di quell’umorismo macabro che fa stridere i nervi come un gesso sulla lavagna. Perché, per lo più, l’umanità rappresentata da Andrea Scarscelli è da brivido, pervasa dal male o, per lo meno, da un malessere profondo. In queste storie incontriamo psicologi, doppie personalità, macellai imprevedibili, assassini istituzionalizzati, varianti del patto con diavolo, bombe e uova senzienti, mal di testa, disattenzioni fatali e tanto altro.
La fantasia dell’autore non scarseggia e la sua scrittura è efficace anche se acerba, con dialoghi fulminanti e descrizioni precise. Nonostante una colpevole mancanza di editing e di correzione delle bozze, la raccolta scorre veloce pur costringendo il lettore a riflettere, e trova il proprio compimento nel racconto “L’innocenza del carnefice”, il migliore fra quelli proposti, che declina il male in maniera obliqua, così che chiunque vi si possa identificare: una storia esemplare e difficile da dimenticare, un piccolo capolavoro.
Scarscelli è ben cosciente del tempo in cui viviamo e lo rappresenta con lucida cognizione di causa.

SHARE
Articolo precedenteIan Watson – Cronomacchina molto lenta
Articolo successivoFélix Luís Viera – Ti sto amando sulla soglia della morte
Heiko H. Caimi, classe 1968, è scrittore, sceneggiatore, poeta e docente di scrittura narrativa. Ha collaborato come autore con gli editori Mondadori, Tranchida, Abrigliasciolta e altri. Ha insegnato presso la libreria Egea dell’Università Bocconi di Milano e diverse altre scuole, biblioteche e associazioni in Italia e in Svizzera. Dal 2013 è direttore editoriale della rivista di letterature Inkroci. È tra i fondatori e gli organizzatori della rassegna letteraria itinerante Libri in Movimento. ha collaborato con il notiziario "InPrimis" tenendo la rubrica "Pagine in un minuto" e con il blog della scrittrice Barbara Garlaschelli "Sdiario". Ha pubblicato il romanzo "I predestinati" (Prospero, 2019) e ha curato le antologie di racconti "Oltre il confine. Storie di migrazione" (Prospero, 2019), "Anch'io. Storie di donne al limite" (Prospero, 2021) e "Ci sedemmo dalla parte del torto" (Prospero, 2022, insieme a Viviana E. Gabrini). Svariati suoi racconti sono presenti in antologie, riviste e nel web.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *