Gilles Leroy – Alabama Song

0
1307

L’indecenza dell’amore

È incredibile come un uomo possa mettersi nei panni di una donna con l’efficacia di Gilles Leroy.
Leggendo questa biografia romanzata di Zelda, scrittrice e accidentalmente compagna e sposa di un mostro sacro della letteratura americana quale Scott Fitzgerald, ci troviamo subito immersi in un vibrante e struggente assolo dell’età d’oro del jazz.
Un libro dedicato alla scrittura, agli scrittori, alla febbre e alla pazzia che divampano quando non si riesce a fare a meno di scrivere. Un inno all’amore sensuale, sentimento assoluto che può portare a essere ripudiati dai familiari. Una lucida riflessione sui sentimenti che animano chi ha perduto un amore, magistralmente riassunti dalla protagonista: “Le persone che si amano sono sempre indecenti. E per chi ha perso l’amore, guardare gli amanti è una tortura da respingere sputandoci sopra o deridendola”.
Zelda è soprattutto un manifesto femminile che viene strappato, per l’ennesima volta, di nascosto dal mondo; l’archetipo della donna creativa alla quale viene negato il diritto di espressione.
Un libro che si nutre della disperazione, fino alla fine tra le fiamme del manicomio in cui venne confinata e sconfitta la protagonista di questo rilucente ritratto.

SHARE
Articolo precedenteRuth Rendell – A forma di cuore
Articolo successivoViviana E. Gabrini – Gilda la Rossa
Giorgio Olivari nasce a Brescia nel secolo scorso. È professionista nel campo del disegno industriale da più di trent’anni. Dopo i primi quarant’anni da lettore scopre la scrittura per caso: uno scherzo della vita. La compagna di sempre lo iscrive a un corso di scrittura creativa: forse per gioco, più probabilmente per liberarsi di lui. Una scintilla che, una volta scoccata, non si spegne ma diventa racconto, storie, pensieri; alcuni dei quali pubblicati dai tipi di BESA in "Pretesti Sensibili" (2008). La prima raccolta di racconti brevi, "Futili Emotivi", è pubblicata da Carta & Penna Editore nel 2010. La sua passione per la letteratura lo ha portato a “contagiare” altri lettori coordinando gruppi di lettura: Arcobaleno a Paderno Franciacorta, Chiare Lettere a Nave.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *