Ballata Macabra

0
165

Ballata Macabra (“Burnt Offerings”), basato sull’omonimo romanzo di Robert Marasco, è un film noto per la sua atmosfera inquietante e l’approccio psicologico al terrore, che si discosta dalle tipiche convenzioni horror dell’epoca.

La famiglia Rolf, composta da Ben (Oliver Reed), Marian (Karen Black) e il loro figlio David (Lee Montgomery), decide di affittare una maestosa casa di campagna per l’estate. Tuttavia, la magione nasconde oscuri segreti e una malevola presenza, che inizia a influenzare gli abitanti e il loro carattere in modi insidiosi. La casa sembra avere una vita propria, si nutre delle emozioni e della vitalità della famiglia, portandola a vivere eventi sempre più angoscianti.

Uno degli aspetti più riusciti del film è la capacità di creare una tensione crescente attraverso una narrazione lenta e graduale. Dan Curtis opta per un approccio psicologico, facendo leva su paure e ansie profonde piuttosto che su facili effettacci atti a produrre salti sulla sedia. La colonna sonora (si Bob Cobert) e l’uso intelligente della fotografia (di Jacques R. Marquette) contribuiscono a creare un’atmosfera cupa e claustrofobica, avvolgente, che contribuisce a mantenere la suspense fino alla fine.

Il cast offre prestazioni solide, e la presenza della leggendaria Bette Davis nel ruolo dell’anziana zia è un di più che arricchisce la qualità del film.

Ballata Macabra è un film che ha saputo resistere bene alla prova del tempo, originale e intrigante quanto basta a renderne godibile la visione ancora oggi.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *