Gertrude Stein – Johnny Grey

0
59

Lui cosa ha detto? Non ero d’accordo con lui.
Disse di non averlo presso di sé.
Disse.
In fretta.
Mangia.
Non ne parlerò. Non ne parlerò.
Un’altra cosa.
Questo è stato detto. È stato sciocco. Disse che ci sarebbero stati
molti più ascensori se non fosse stato per questa guerra.
Aveva così sete.
Glielo chiesero.
Per favore.
Se non fosse per loro, ci sarebbe il vento.
Dissi che non ce n’era.
Dissi che il tempo era così mite.
Dissi che quando ero piccolo chiesi un armadietto.
Ecco come era scritto.
Ero intimorita.
Era così poco giudizioso fare piani.
Non decideremo sul tre.
Tre è il modo migliore di aggiungere.
La banca apre domani.
Ho commesso un errore.
Spero di poter continuare.
A fare il sarto.
L’altro non disse niente.
L’altro ancora disse che lo stava intralciando e lui fece
quell’errore, e non avrebbe fatto ulteriori preparazioni.
Non è ingannevole.
Posso dirlo con piacere.
È sempre meglio.
È meraviglioso come viene sempre fuori.
Discorsivo.
Si dice che le piante offrano una buona copertura. Questo non è ingannevole.
Questo non è ingannevole.
Le piante.
Si dice che le piante facciano fiorire i prati.
Che si spezzano ottusamente fra i loro denti.
Il triste aiuto delle piante e non i mobili.
Questo è quanto.
Le piante sono ribelli.
Ma figuriamoci.
Se dai denaro.
Si dice che le piante debbano essere lasciate fuori se dai denaro.
Partecipa, o è il grigiore.
Si discutono dei punti. In uno, questo. Pittoresco. È la stessa cosa.
Non posso stare immobile.
Comprendo un’immagine. È per far fermare chi lo fa.
Il campanello che starnutisce è per averlo chiesto. Il campanello o di meglio.
Una semplice estenuazione.
Voglio che mi vada bene.
Un’immagine con tutto quanto è stato morso da quella cena. Chiamala.
Lo farò per favore. Di questi tempi.
Trovo che questa sia una matita molto piacevole. Non è vero?
Trovo che questa sia una matita molto piacevole.
Davvero questa matita è piacevole?
Come dare ai soldati acqua fresca.
Come lo fai.
Usi gli echi.
Cara Jenny.
Sono tuo fratello. Adagiato.
I nasi appoggiati.
Mio gioioso.
Bambino.
Piccola.
Aragosta.
Chiacchierate.
Dolce.
Gioia.
Mio.
Bimbo.
Esempio.
Sii buono.
Sempre.
Sei.
Sette.
Otto.
Nove.
Tutto.
Il.
Tempo.
Me.
Extra.
Mio.
Bambino.
Scene dove non c’è traccia di abbandono.
No, non sono soddisfatta delle loro descrizioni.
Non è il loro anno questo.
Loro due.
Johnny Grey ed Eddy.
Perché no, in ogni caso?
Non era gentile.
Per niente.
Capisco e dico, capisco che lui dice che,
lo vedo, dico che lo vedo, oppure dico che capisco.
Cos’è? Lui non si rende conto. Non dico che lui non sia lì .
non lo appoggio saldamente. Ho detto che ero preparata.
Ero preparata a dargli sollievo. Ero preparata a dargli sollievo
allora o no, e trattenevo, tenevo qualsiasi cosa.
Ci sono spesso per loro. Loro l’hanno dato. Erano soddisfatti.
Così soddisfatti e propensi. Così soddisfatti, ecco prendi.
Prendi e dillo. Dillo, dunque. Se gli fosse stato promesso
sarebbe stato abbandonato dalla fiducia. Lui aveva l’azione.
Roba vecchia. In questo. Era infelice. Non ci credo.
Non provoco le gomme. Quando siamo andati via
ci è stato detto di restare con loro. Lo fanno, lo fanno?
Credono alla verità?
Sto iniziando. Vai di sabato. Credo per domenica.
Abbiamo ingannato tutti.
Ho scordato di bere acqua.
No, non l’ho vista.
Lo ha detto lui.
È meraviglioso.
Obiettivo.
Anche loro non ci credono.
Chiamalo.
Quello.
Grasse.
Guance.
A.
Quel.
Momento.
Inzuppato.
A.
Quel.
Momento.
Obbligo.
Di firmare.
Quello
Oggi
Quando
Presso
Quel
Campo.
Lui disse che era una famiglia spagnola.
Lo farà.
Un
Terribile
Non terribile.
Non farò quella cosa, credimi, non è per il mio piacere
che lo prometto.
No
Nessuno dei due.
Quello
O
Un altro
Nessuno
Uno
Leggermente
Allargato.
Allargato da cosa?
Non questo.
Non a sinistra.
Compra
Le loro
Siepi.
Non è una campagna.
Gliel’ho detto.
Vorrei incominciare.
A ricoprire.
Quella cosa.
Per quel momento.
Quello.
O.
Quello.
Era.
Come.
Non sappiamo chi invitare a pranzo.
Hai detto che me l’avresti detto? Non lo so.
Nemmeno io.
Sento una magnifica azione tra loro, no?
Colpa.
Degno.
Fuori.
In piedi.
Gomma.
Era una seduta.
Lasciala stare.
Seduta.
Sdraio.
Sobrio.
Lasciato.
Là.
Arricciato.
Irresistibile.
Ci arrivo alla fine.
So cosa voglio.
Chiama.
Provato.
A stare.
Solo.
Seduta.
A parte.
Il.
Significato.
Per favore, vieni.
Ho incontrato.
Una casa stabile che non stava nemmeno bloccando
né comportandosi come se lo avesse fatto lungo la strada.
Lui le somiglia.
Una scala insulta.
Me.
Faccio da argine quando sono dentro.
Non lo guardo più.
Johnny Grey.
Cosa ho detto?
Ho detto che l’avrei lasciata.
Lui era così gentile.
Questo era durato.
Ne sono sicurissima.
Per favore.
È notevole che io possa comporre belle frasi.
Mi ricorda un gioco che è ancora meglio.
È meglio.
Tutto.
È dentro.
Sto arrivando.
Lì.
Lo so.
Per piacere.
Compiaciuto.
Compiaciuto di me.
Compiaciuto di me.
Coperte di tela.
Volevo andare via.
Chiesi un verde stupefacente, chiesi più Bertie.
Ho chiesto una sola volta.
Fanne un pacco.
Pacchetto.
Qualcuno va via.
Siamo andati a mangiare.
Ho un mucchio di cibo.
Sempre.
Quasi.
Sempre.
Certamente.
Come esempio.
Non ho mai avuto paura.
Lui non dice nulla.
In quel senso.
Non dopo.
Lui era.
Certo.
Di quello.
Poi.
Per allora.
Fummo.
A Monaco.
E ci sedemmo.
Oggi.
Così
Da
Fissare.
E quasi tutto quanto.
In.
Quello.
Splendore.
Solido.
Diffuso.
Paul.
Fette.
Se copio la natura.
Se copio la natura.
Se copio la natura.
Se copio la natura.
Per questo.
Aperto.
Visto
Accumularsi.
Lasciato.
In.
Lasciato in.
Non in.
Il bordo
Cucitura.
Come mai?
Spazi.
Io.
Intendo.
Ridere.
Essere.
Siate tutti.
Siate tutti fuori.
Se potete.
Vieni.
Per restare.
E.
Dopo.
Tutto.
Passa.
Una.
Notte.
Che.
Significa.
Che.
Vi
È.
Non
questo
Essenziale.
In quel modo.
Ero tutta fuori in quella cosa.
In quel momento.
Che era ragionevole e una spiegazione.
Non ci saremmo mai aspettati che lui mentisse.
Non questo.
Perché.
Ci fosse.
Di più.
Gli indiani sono deludenti.
Non per me.
Nessun indiano mi ha mai deluso.
Nessun indiano mi ha mai deluso in alcun modo.
Quanti anni hai?
Noncurante.
Pesante tutto il tempo.
So che lei lo è.
Lo sono.
Cortesemente.
Finito.

Traduzione di Silvia Accorrà

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *