Alessandro Sichera – È con ostinata nostalgia che…

0
22

 

 

 

 

 

 

È con ostinata nostalgia che
fai del mare un’occasione di credo,
a ritroso calpesti l’aria in segno
di sfida ai luoghi vissuti due volte.

Quanto è largo un addio? Quanto è doloroso
un ritorno? Quanto orizzonte contiene una lacrima?

Di quel tuo sacro mare privato oggi
gli abissi proteggi da più antichi
inferi, che solo in un’ultima stirpe
il cuore ha la stessa forza del mare.


Tratto dalla silloge Passaporto Nansen.

SHARE
Articolo precedenteAlessandro Sichera – Sapora di quiete lo spazio tra noi
Articolo successivoGustave Flaubert
Heiko H. Caimi
Heiko H. Caimi, classe 1968, è scrittore, sceneggiatore, poeta e docente di scrittura narrativa. Ha collaborato come autore con gli editori Mondadori, Tranchida, Abrigliasciolta e altri. Ha insegnato presso la libreria Egea dell’Università Bocconi di Milano e diverse altre scuole, biblioteche e associazioni in Italia e in Svizzera. Dal 2013 è direttore editoriale della rivista di letterature Inkroci. È tra i fondatori e gli organizzatori della rassegna letteraria itinerante Libri in Movimento. Collabora con il notiziario "InPrimis" tenendo la rubrica "Pagine in un minuto" e con il blog della scrittrice Barbara Garlaschelli "Sdiario". Ha pubblicato il romanzo "I predestinati" (Prospero, 2019) e ha curato l’antologia di racconti "Oltre il confine. Storie di migrazione" (Prospero, 2019).

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *