Robert Walser – La Passeggiata

0
243

Camminando con Robert Walser

È così semplice che non appare reale. È mattino. Un uomo, preso dal desiderio di fare una passeggiata, lascia la sua stanza e va in strada.
La passeggiata di Robert Walser si muove tra l’eleganza di pensieri e modi e la consapevolezza dell’infelicità. È un inno alla leggerezza e all’arte, che non dimentica la pesantezza del mondo reale, incontrata sul proprio cammino. Quando ansia e sospetto accompagneranno i suoi passi, l’autore saprà ricominciare a respirare, tranquillo e libero. Quando penserà di conoscere solo difficoltà e inquietudine, incontrerà invece grazia e benevolenza.

In questa camminata, Walser mantiene un legame vivo con il mondo e condivide questa possibilità con quanti abbiano la volontà di seguirlo. È un tentativo di non smarrire la sensibilità, di lasciarla vivere: percorrere un sentiero e permettersi di esplorarlo. Un cammino che prende forma a metafora dell’esistenza. Un invito a fuggire con ogni mezzo dalla deriva di avidità che sembra prendere il sopravvento su tutto.
Passeggia, Robert Walser, e lampi di luce si presentano per essere elaborati con cura.

Robert Walser (1878-1956) è riconosciuto come uno dei massimi scrittori di lingua tedesca del Novecento, letto e ammirato dai suoi più grandi contemporanei, da Musil a Kafka, da Canetti a Benjamin, che gli dedicò uno dei suoi saggi. Ebbe un’esistenza errabonda.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *