Fabio Strinati – Vienna ricoperta da uno strato di freddo

0
14

Vienna ricoperta da uno strato di freddo
penetra nel cuore, una lancia
nella nebbia e nel tempo è quel verso
di poesia nuda, asciutta in gola
scruta in una mano il palmo della notte,
una foglia caduta dall’alto.


Eine Schicht aus Kälte über Wien,
die Stadt im Herzen, dieser Vers aus nackter
Poesie ist eine Pike durch den Nebel
und die Zeit, trocken in der Kehle,
suchend auf der Hand die Nacht;
ein Blatt, von hoch gefallen.

(traduzione in tedesco di Klaus Ebner)


Klaus Ebner

Klaus Ebner (Vienna, 8 agosto 1964) è uno scrittore, saggista, poeta, drammaturgo e traduttore austriaco. Scrive prosa (narrativa e saggi) in tedesco, e poesie in tedesco e in catalano. Scrive in particolare sulle società multiculturali, le mentalità differenti, le lingue, le etnie e le credenze. Al Premio Internazionale di Poesia Nosside è stata menzionata la sua poesia “Uomo di carta”.

SHARE
Articolo precedenteFabio Strinati – Vermelis dentro uno spazio breve…
Articolo successivoFabio Strinati – Dedicherò questo sole così caldo…
Fabio Strinati
Fabio Strinati (San Severino Marche, 19 gennaio 1983) è un poeta, scrittore ed esperantista italiano. Dopo aver debuttato come poeta nel 2014, con il libro “Pensieri nello scrigno. Nelle spighe di grano è il ritmo”, ha scritto anche poemetti e libri di aforismi. Sue poesie sono apparse su numerose riviste letterarie, come “Il Segnale”, “Il Grandevetro”, “Erba D'Arno” e “451 Via della Letteratura, della Scienza e dell'Arte”. Autore di numerose raccolte poetiche, vive e lavora a Esanatoglia, paese della provincia di Macerata nelle Marche. Studioso di lingue regionali e minoritarie, è collaboratore della rivista “Etnie” e della rivista di letteratura e migrazione “El Ghibli”. Grande appassionato della cultura spagnola, nel 2019 approfondisce il dialetto algherese e lo studio della lingua catalana attraverso la lettura di numerosi libri del poeta e scrittore catalano Carles Duarte i Montserrat e del poeta e saggista austriaco Klaus Ebner, tanto da dedicargli alcuni componimenti poetici poi tradotti da entrambi e pubblicati su diverse riviste di letteratura specializzata. Sue poesie, sono state tradotte (oltre che in catalano), anche in albanese, in croato, in esperanto, in tedesco, in spagnolo, in inglese, in bosniaco e in macedone.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *