Valerio Evangelisti – Nicolas Eymerich, inquisitore

0
635

Il passato, il presente, il futuro

Basato su un inquisitore catalano realmente esistito nel Trecento, Nicolas Eymerich è un uomo intollerante e spietato, ma anche intelligente e coltissimo. Le sue avventure si svolgono nel luogo che gli appartiene, l’Europa medievale popolata di cristiani, ebrei, musulmani ed eretici, ma anche in piani temporali diversi, dal nostro passato prossimo fino al futuro più remoto. Perché il Nemico di Eymerich è un’entità metafisica che ripropone attraverso i secoli un’unica, eterna sfida. Un Nemico che può subire solo sconfitte brevi e temporanee.

Evangelisti rappresenta un futuro possibile che è metafora del medioevo (e viceversa) parlando a nuora perché suocera intenda del nostro presente. Uno straordinario affresco storico-fantascientifico il cui senso affonda nelle radici del nostro soccombere. Da leggere.

Leggi l’intervista a Valerio Evangelisti

SHARE
Articolo precedenteGeorgette Heyer – La cugina Kate
Articolo successivoFrenesia del delitto
Heiko H. Caimi
Heiko H. Caimi, classe 1968, è scrittore, sceneggiatore, poeta e docente di scrittura narrativa. Ha collaborato come autore con gli editori Mondadori, Tranchida, abrigliasciolta e altri. Ha tenuto corsi di scrittura presso la libreria Egea dell’Università Bocconi di Milano e diverse scuole, biblioteche e associazioni in Italia e in Svizzera. Dal 2013 è direttore editoriale della rivista di letterature Inkroci. È tra i fondatori e gli organizzatori della rassegna letteraria itinerante Libri in Movimento. L’ultimo suo lavoro è il romanzo "I predestinati" (Prospero, 2019).

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *