Vanessa Mannucci – Ice

0
87

Ella Evans è una giovane stilista con un grande dolore racchiuso nel suo passato recente; Jay Davies è un uomo affascinate, nel cui passato remoto si trovano dolori ancora più grandi: il loro incontro è fortuito e banale – un drink rovesciato e lo scambio di poche parole, sufficienti però a dare il via a una rocambolesca storia d’amore piena di rivelazioni, sesso, dolore. Ma, insospettabile, un insidioso nemico si metterà sulla loro strada, a far da sfondo a un sentimento che, in breve tempo, diventerà più forte di ogni ostacolo.

Vanessa Mannucci scrive di Ella in prima persona, scavando in ogni sua sfaccettatura. L’amore infinito per la migliore amica Emily, l’astio spontaneo verso qualcuno che credeva caro ma che si rivelerà crudele e spietato e l’amore per Jay, devastante, travolgente, inaspettato, spaventoso e irrinunciabile. Ella stessa dice di non saper più chi fosse prima di conoscerlo e che, ora che lo ha accanto, non può più farne a meno.
La trama è un evolversi di situazioni drammatiche alternate a momenti scherzosi, ben narrati dall’autrice che riesce, pur mantenendo la classica linea del romance, a non scadere mai nel già letto o sentito, ma rinnovando di pagina in pagina la nostra attenzione: cercheremo, insieme ad Ella e Jay, di capire che cosa succede attorno a loro e perché quella sensazione di paura non li abbandoni mai, neanche nei momenti di maggiore serenità.

Ice è un libro da leggere sotto l’ombrellone, col sole caldo che ci bacia i piedi, sognando, da single, un amore così travolgente da curare ogni ferita, senza lasciare cicatrici.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *