Stephen King – La lunga marcia

0
831

Bachman – King: 1 -0

Il libro rappresenta un punto a favore di Richard Bachman nell’annosa querelle se sia uno scrittore migliore Stephen King o il suo pseudonimo. La lunga marcia, infatti, è un’autentica prova di bravura perché, raccontando unicamente il cammino di cento ragazzi lungo le strade del Maine, l’autore tiene incollato il lettore fino al rapido epilogo. Naturalmente la gara di cui si narra non è una competizione come le altre: non ci sono soste, non c’è traguardo, ma vince chi riesce a sopravvivere. Una metafora della vita, una riflessione sull’istinto di sopravvivenza e sulla morte, il tutto condotto con un ritmo incalzante, in una tensione crescente che trascina il lettore sulla strada, a macinare chilometri insieme al giovane protagonista. Un’esperienza quasi fisica.