Robert Graves – L’urlo

0
875

L’angoscia dell’assoluto

Un uomo, misterioso e inquietante, piomba nella vita di una giovane coppia e sconvolge la loro esistenza. Romanzo breve e folgorante che, in un crescendo di tensione e angoscia, trascina il lettore dentro le pieghe di un potere ignoto e malefico, in bilico tra conoscenza e soprannaturale. Dallo scritto di Graves è stato tratto il film “L’australiano” (1978), con la regia di Jerzy Skolimowski. Meritano, entrambi.

SHARE
Articolo precedenteCappuccetto rosso in compagnia dei lupi
Articolo successivoToto – Falling in Between
Lara Gregori
L'esperienza non è quello che succede a un uomo; è quello che un uomo realizza utilizzando quello che gli succede. (Aldous Huxley) Nasce straniera in terra straniera, nel giugno del 1968. A tre anni rientra in Italia, ma, forse perché cresce in una stazione ferroviaria, forse perché migrante di nascita, sviluppa una passione tenace per il viaggio, reale e sognato. Cerca l’amore, in ogni incontro che intreccia la sua vita. Qualche volta lo trova e assapora il senso della vita.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *