Jonathan Safran Foer – Ogni cosa è illuminata

0
494

Un libro che promette ma che non mantiene

Non è sempre facile dipanare l’intreccio fra le due storie che compongono il romanzo, centrato sulla ricerca del passato e delle origini. Il tono ironico e il linguaggio a tratti surreale (buona parte del testo si immagina scritto da uno studente ucraino in un inglese spassoso) sono ben resi dalla traduzione italiana e fanno da contrappunto agli argomenti duri, dolorosi, fortemente drammatici narrati nella parte finale, chiave di lettura dell’opera. Permangono alcuni punti oscuri che l’autore non  chiarisce e che sono lasciati alla libera interpretazione del lettore.
Interessante esperimento narrativo, cui non manca  una certa originalità.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *