Marco Vichi – Morte a Firenze. Un’indagine del commissario Bordelli

0
546

Morire di noia a Firenze

In questo romanzo di Marco Vichi è chiaro fin dall’inizio che l’indagine del commissario Bordelli, avvilito e stanco, non avrà successo: gli eventi portano senza sorprese alla soluzione, ma non alla catarsi della giustizia. Il male è banale, e questo romanzo lo conferma. La credibilità dei personaggi non basta a renderlo godibile: si ha spesso l’impressione di leggere la stessa pagina. Nel bel mezzo della vicenda irrompe la piena dell’Arno. La cronaca di quei giorni drammatici è una lunga parentesi riuscita, anche se un bell’intoppo per il corso delle indagini. Finita la piena si ripiomba nella noia.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *