Loren D. Estleman – Hollywood Detective

0
39

Un detective per il cinema

Valentino è un archivista dell’UCLA e ama definirsi detective cinematografico, dato che la sua principale occupazione è scovare e recuperare i film più antichi, quelli girati nel periodo del muto. Quando, con un budget ridotto, si mette alla ricerca di una nuova abitazione con sala di proiezioni annessa, l’unica proposta che gli viene fatta è di acquistare un cinema in abbandono da oltre quindici anni. Firmato l’accordo, scopre però che la vecchia sala custodisce un segreto: le bobine del film Rapacità, capolavoro di Eric von Stroheim, film dalla vicenda tragica e ritenuto perduto. Ma a guardia della vecchia pellicola c’è uno scheletro…

Romanzo scritto nel 1976, dal piacevole gusto retrò, Hollywood Detective è una goduria anche per i cinefili dal palato più fine: frequenti sono i riferimenti e gli ammiccamenti al cinema e a Hollywood, concentrati soprattutto nella figura del protagonista, che è ispirata a Kevin Brownlow, famoso critico che fece riscoprire al pubblico i grandi del cinema delle origini, grazie a monografie, interviste e recuperi. La trama è originale e il ritmo teso, sapientemente costruito: consigliato agli amanti del giallo ma soprattutto agli appassionati di cinema e ai collezionisti nostalgici, che non potranno evitare di riconoscersi nei protagonisti della vicenda.

SHARE
Articolo precedenteJorge Luis Borges
Articolo successivoVladimir Nabokov
Valentina Leoni
Valentina Leoni è musicista e storica dell'arte, ha scritto e scrive recensioni e articoli riguardanti libri e fumetti per diversi siti. Attenta conoscitrice della cultura giapponese, ha fatto parte del comitato scientifico della mostra Dai Samurai a Mazinga Z (Casa dei Carraresi, Treviso ottobre 2014) ed è da anni collaboratrice di Radio Animati per la quale ha curato di recente la trasmissione Yatta: Luoghi Non Comuni sull'Animazione Giapponese.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *