Friedrich Heinrich Karl de la Motte Fouqué – L’omino della forca

0
624

Un povero diavolo

Favola di iniziazione e breve opera morale, L’omino della forca è un racconto piacevole e a suo modo moderno, a dispetto dei due secoli d’età. Il giovane e sempliciotto Reichard viene in Italia per fare fortuna, trovandosi presto invischiato in avventure dai risvolti boccacceschi. Chi può fare allora al caso suo se non un piccolo genio della lampada in guisa di diavoletto imbottigliato, pronto a fornire denaro a palate in cambio della sola opzione sul possesso dell’anima?

Il protagonista, presto rinsavito, dà prontamente inizio alle peripezie per rivendere, in un crescendo di suspense, l’infernale bottiglietta. Scopre allora che la varia umanità che alberga sulle strade del mondo fa rimpiangere, quanto a onestà, il diavolo stesso.

SHARE
Articolo precedenteAndrea Staid – I senza Stato
Articolo successivoCopertina Maggio/Giugno 2015
Giorgia Boragini
Giorgia Boragini è nata a Bologna qualche decennio fa. Vive e lavora in quel di Brescia. Laureata in Giurisprudenza per necessità, accanita lettrice per passione, ama osservare il mondo per trarne talvolta qualche storia. Frequenta con impegno discontinuo laboratori di scrittura creativa. Il suo primo romanzo, "Il copione del delitto" (Liberedizioni, 2013), si è aggiudicato, da inedito, il secondo posto al concorso Manerba in Giallo, edizione 2011. Nel 2017 è stata pubblicata la sua raccolta di racconti "Tipi da Bar" (Prospero Editore). Con "Mai rovinare il pranzo di Ferragosto!" (Liberedizioni, 2019) è tornata a cimentarsi con il genere giallo.