Erri De Luca – Il contrario di uno

0
215

“Il contrario di uno” è una raccolta di racconti autobiografici che si apre con piccolo poema in versi dedicato alla madre dell’autore: perché a essere in due si incomincia da loro, dalle madri. E, in queste diciannove storie fatte di incontri, il due non è più il doppio di uno, ma il suo esatto contrario: il venir meno della solitudine. Sono brani che narrano l’imbattersi di un solitario in altre esistenze; malinconici, mai lievi, densi di vita.

C’è l’insperato ma vitale aiuto di uno sconosciuto durante uno dei tanti scontri nelle piazze insanguinate degli anni di piombo; c’è una scalata in coppia lungo l’aspro pendio di una montagna, solo una corda stretta in vita a preservare la caduta; c’è una storia d’amore che ha presentato il conto e non è rimasto altro da fare che prenderne atto. Ogni storia è un frammento di vita, buono o cattivo, che ha lasciato segno.

Inconfondibile nello stile asciutto e cadenzato, ove le parole hanno lo stesso peso degli strumenti di un’orchestra sinfonica, De Luca pesca nel proprio passato e ci porta a Roma, poi a Torino, in Tanzania e ai piedi dell’Etna; ci fa stare con lui nel bel mezzo di una carica della polizia o sulla tranquilla barca di un pescatore al largo di Ischia.

Ogni storia ha il sapore di un pezzo di vita vissuto con l’intensità di una febbre malarica. E vorresti che non finisse mai.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *