I trilioni di Paperone

0
393

Crepi l’avarizia!

Non delude questa antologia di storie di zio Paperone sceneggiate* e disegnate da alcuni dei più celebri autori italiani, per quanto pubblicata interamente in bianco e nero. Il grande formato è stato utilizzato per presentare avventure tratte da “Almanacco Topolino”, e il cartonato rende giustizia ai disegni di Luciano Bottaro e Massimo De Vita, abbastanza omogenei tra loro ed efficacissimi nel tratteggiare i personaggi. Resta il dubbio sul motivo per cui si è scelto di pubblicare in edizione “de-luxe” sei storie carine, godibili, ma decisamente non memorabili. Che comunque valgono la lettura.

*Gli sceneggiatori sono Pier Carpi, Rodolfo Cimino, Abramo Barosso, Giampaolo Barosso e Guido Martina

SHARE
Articolo precedenteAndrea Vitali – Almeno il cappello
Articolo successivoXavier de Maistre
Heiko H. Caimi
Heiko H. Caimi, classe 1968, è scrittore, sceneggiatore, poeta e docente di scrittura narrativa. Ha collaborato come autore con gli editori Mondadori, Tranchida, Abrigliasciolta e altri. Ha insegnato presso la libreria Egea dell’Università Bocconi di Milano e diverse altre scuole, biblioteche e associazioni in Italia e in Svizzera. Dal 2013 è direttore editoriale della rivista di letterature Inkroci. È tra i fondatori e gli organizzatori della rassegna letteraria itinerante Libri in Movimento. Collabora con il notiziario "InPrimis" tenendo la rubrica "Pagine in un minuto" e con il blog della scrittrice Barbara Garlaschelli "Sdiario". Ha pubblicato il romanzo "I predestinati" (Prospero, 2019) e ha curato l’antologia di racconti "Oltre il confine. Storie di migrazione" (Prospero, 2019).

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *