Graham Greene – Il potere e la gloria

0
162

La trama è semplice, almeno in apparenza: in un Messico pervaso da un forte sentimento anticlericale, un prete corrotto e debole si rifiuta di abiurare e si trascina di villaggio in villaggio in una fuga perenne; affamato, braccato dalla polizia, tradito e sovente disprezzato, è consapevole della propria inadeguatezza, della corruzione del suo animo e della sua debolezza di uomo consumato dall’acquavite. Capace di dilapidare persino il prezioso vino della Messa, è perennemente sul baratro dell’ultima disperazione, del peccato senza scampo. Eppure, nonostante tutto, non perde mai la consapevolezza del suo ruolo di Ministro di Dio: lui, il più indegno e marcio, non rinuncia a portare il Signore a gente stanca e oppressa, a volte indifferente, che rimane sconcertata nel vedersi offrire parole di speranza da quel peccatore schiacciato dalla propria miseria.

La storia della sua fuga è anche una commovente e dolorosa Via Crucis, il percorso di sacrifico e abnegazione attraverso cui il peccatore si lascia trasformare dall’amore di Dio e in questa veste si offre, perfetta vittima sacrificale, al martirio.

 La vicenda umana e spirituale è raccontata con struggente profondità, senza deviare verso la speculazione filosofica o il racconto edificante, ma portandoci a soffrire e a elevarci con l’anonimo protagonista: un libro che può toccare corde delicatissime nel nostro cuore, consigliato tanto a chi sia sensibile alle tematiche spirituali quanto a chi si appassioni a vicende che scavino a fondo nell’animo umano.

SHARE
Articolo precedenteCharles William Eliot
Articolo successivoVictor Hugo
Valentina Leoni è musicista e storica dell'arte, ha scritto e scrive recensioni e articoli riguardanti libri e fumetti per diversi siti. Attenta conoscitrice della cultura giapponese, ha fatto parte del comitato scientifico della mostra Dai Samurai a Mazinga Z (Casa dei Carraresi, Treviso ottobre 2014) ed è da anni collaboratrice di Radio Animati per la quale ha curato di recente la trasmissione Yatta: Luoghi Non Comuni sull'Animazione Giapponese.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *