Mika Waltari – Gli amanti di Bisanzio

0
203

Quando finisce un’era

1453: Costantinopoli sta per cadere in mano ai Turchi. Un’era sta finendo. Nella rassegnata disperazione degli ultimi giorni della capitale d’Oriente, in mezzo agli intrighi del potere e agli interessi inconfessabili che minano irreparabilmente l’impossibile difesa della città, nasce un amore e si fa avanti l’eroismo disinteressato. Chi è il misterioso protagonista, Johannes Angelos, io narrante in forma di diario, avventuriero giunto da lontano per condividere gli estremi momenti di una civiltà?Angelos, novello angelo della morte, pur lasciandosi travolgere dall’amore per la bella e nobile Anna, deciderà del proprio destino non volendo vivere nei tempi nuovi, quelli del giovane sultano vittorioso, descritti come “vita senza speranza” e “morte dello spirito”.

Gli amanti di Bisanzio (pubblicato a suo tempo da Garzanti con il titolo L’angelo nero) è un romanzo che cattura il lettore in un incantesimo fatto di malinconia e mistero. Un affresco storico, filosofico e morale prezioso, potente e di rara bellezza. Il testo, scritto all’indomani del secondo conflitto mondiale, risulta di grande attualità.

SHARE
Articolo precedenteLuigi Cerina – La bellezza è negli occhi di chi la guarda
Articolo successivoDonald E. Westlake – Un buco nell’acqua
Giorgia Boragini
Giorgia Boragini è nata a Bologna qualche decennio fa. Vive e lavora in quel di Brescia. Laureata in Giurisprudenza per necessità, accanita lettrice per passione, ama osservare il mondo per trarne talvolta qualche storia. Frequenta con impegno discontinuo laboratori di scrittura creativa. Il suo primo romanzo, "Il copione del delitto" (Liberedizioni, 2013), si è aggiudicato, da inedito, il secondo posto al concorso Manerba in Giallo, edizione 2011. Nel 2017 è stata pubblicata la sua raccolta di racconti "Tipi da Bar" (Prospero Editore). Con "Mai rovinare il pranzo di Ferragosto!" (Liberedizioni, 2019) è tornata a cimentarsi con il genere giallo.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *