Giulietto Chiesa – La guerra come menzogna

0
1020

Il nostro inquieto presente, l’inquietante futuro

Agghiacciate analisi del nostro presente e di ciò che ci si prepara, fortemente anticipatore (lo scritto è del 2002) di molte delle conseguenze dell’11 settembre e della crisi economica americana che in seguito abbiamo vissuto sulla nostra pelle (e non abbiamo ancora finito di subire). Un testo agile, che sa venire subito al punto e costringe a confrontarsi con le bugie che accettiamo come vere per non dover affrontare una realtà complessa ed estremamente inquietante. Rendendoci complici della nostra stessa rovina.

SHARE
Articolo precedenteDoris Lessing – Il quinto figlio
Articolo successivoLa Forza del Campione
Heiko H. Caimi, classe 1968, è scrittore, sceneggiatore, poeta e docente di scrittura narrativa. Ha collaborato come autore con gli editori Mondadori, Tranchida, Abrigliasciolta e altri. Ha insegnato presso la libreria Egea dell’Università Bocconi di Milano e diverse altre scuole, biblioteche e associazioni in Italia e in Svizzera. Dal 2013 è direttore editoriale della rivista di letterature Inkroci. È tra i fondatori e gli organizzatori della rassegna letteraria itinerante Libri in Movimento. Collabora con il notiziario "InPrimis" tenendo la rubrica "Pagine in un minuto" e con il blog della scrittrice Barbara Garlaschelli "Sdiario". Ha pubblicato il romanzo "I predestinati" (Prospero, 2019) e ha curato le antologie di racconti "Oltre il confine. Storie di migrazione" (Prospero, 2019) e "Anch'io. Storie di donne al limite" (Prospero, 2021).

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *