Francesco Longo – Molto mossi gli altri mari

0
52

Ogni pagina di questo libro si infrange sul lettore come onde sul bagnasciuga, lasciando a fior di pelle uno strano miscuglio di sale e nostalgia: Francesco Longo riesce a trasmettere con delicatezza la storia di Michele, un ragazzo che vive tutto l’anno nella Baia di Santa Virginia. L’inverno per lui non è altro che un’assenza dell’estate, una lunga attesa di rivedere i suoi amici, ma soprattutto di rivedere Micol.

La narrazione si svolge su diversi piani temporali: nel primo conosciamo un Michele cresciuto, in un giorno in cui è attesa una forte tempesta; subito si susseguono diversi ricordi di estati e inverni ormai trascorsi.

Francesco Longo ci regala una scrittura asciutta ed essenziale, che lascia spazio al lettore per abbracciare i sentimenti di Michele e farli propri. Una lettura perfetta per chi ha i piedi nella sabbia, ma anche per chi la salsedine l’avverte ancora tra i ricordi.

SHARE
Articolo precedenteWoody Allen
Articolo successivoAlda Merini
Elena Zamboni
Elena Zamboni, classe 1997, attualmente frequenta il corso di laurea triennale in Arti, Spettacolo ed Eventi culturali presso l’università IULM. Sopravvissuta al liceo classico, conserva il suo amore per la scrittura e la letteratura in generale, realizzando recensioni di libri e brevi testi presenti in varie piattaforme social. Grande appassionata di arte contemporanea e musicista a tempo perso, lavora con lo scopo di avvicinare più persone possibili al mondo della cultura.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *