Enrico Luceri – Linea retta

0
182

Un banale incidente stradale con omissione di soccorso si rivela ben presto un omicidio ben architettato: Roberto Salazar, potente agente letterario, era nel mirino uno dei tanti che lo odiavano per la sua spietatezza, per la sua arroganza, per il suo cinismo e (perché no?) anche per la sua abilità. Il commissario Tonio Buonocore, spalleggiato dalla sua squadra (in primis l’ispettore capo Angelina “Lina” Garzya) dovrà dirimere un mistero che si ricollega a un caso di trent’anni prima, l’apparente suicidio di uno scrittore americano. Il puzzle si fa sempre più complesso e, per coprire le proprie tracce, l’assassino non esiterà a commettere altri omicidi.

Enrico Luceri si conferma maestro nell’imbastire trame complesse con una scrittura vivida e mai banale, ma questa volta l’identità dell’assassino è abbastanza ovvia, e se ne ha la certezza molto prima che i protagonisti arrivino alla soluzione. Ciò nonostante Linea retta è un ottimo poliziesco d’indagine, appassionante e ben scritto, con un commissario col quale non è difficile empatizzare.

Chiude il volume un simpatico racconto nel quale Luceri incontra il suo stesso personaggio durante l’indagine.

SHARE
Articolo precedenteIl mondo dei robot
Articolo successivoFiabe slave sul sacrificio del figlio
Heiko H. Caimi, classe 1968, è scrittore, sceneggiatore, poeta e docente di scrittura narrativa. Ha collaborato come autore con gli editori Mondadori, Tranchida, Abrigliasciolta e altri. Ha insegnato presso la libreria Egea dell’Università Bocconi di Milano e diverse altre scuole, biblioteche e associazioni in Italia e in Svizzera. Dal 2013 è direttore editoriale della rivista di letterature Inkroci. È tra i fondatori e gli organizzatori della rassegna letteraria itinerante Libri in Movimento. Collabora con il notiziario "InPrimis" tenendo la rubrica "Pagine in un minuto" e con il blog della scrittrice Barbara Garlaschelli "Sdiario". Ha pubblicato il romanzo "I predestinati" (Prospero, 2019) e ha curato le antologie di racconti "Oltre il confine. Storie di migrazione" (Prospero, 2019) e "Anch'io. Storie di donne al limite" (Prospero, 2021).

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *