Edogawa Ranpo – L’inferno degli specchi

0
169

Un’antologia davvero geniale

Un autore geniale per un’antologia altrettanto geniale. Anche se è incomprensibile la sua inclusione in una collana di fantascienza (i racconti spaziano dal fantastico al noir, dallo psicologico al sociologico, sfiorando la fantascienza soltanto in un paio di occasioni), L’inferno degli specchi resta una delle antologie personali più sorprendenti e originali di narrativa nipponica. La scrittura di Edogawa Ranpo è equilibratissima e calcolata al millimetro, intrigante e coinvolgente, ambigua e frastagliata. Un grande esempio di letteratura.

SHARE
Articolo precedenteVincenzo Cerami
Articolo successivoVictor Hugo
Heiko H. Caimi
Heiko H. Caimi, classe 1968, è scrittore, sceneggiatore, poeta e docente di scrittura narrativa. Ha collaborato come autore con gli editori Mondadori, Tranchida, Abrigliasciolta e altri. Ha insegnato presso la libreria Egea dell’Università Bocconi di Milano e diverse altre scuole, biblioteche e associazioni in Italia e in Svizzera. Dal 2013 è direttore editoriale della rivista di letterature Inkroci. È tra i fondatori e gli organizzatori della rassegna letteraria itinerante Libri in Movimento. Collabora con il notiziario "InPrimis" tenendo la rubrica "Pagine in un minuto" e con il blog della scrittrice Barbara Garlaschelli "Sdiario". Ha pubblicato il romanzo "I predestinati" (Prospero, 2019) e ha curato l’antologia di racconti "Oltre il confine. Storie di migrazione" (Prospero, 2019).

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *