China Miéville – Gli ultimi giorni della nuova Parigi

0
132

1941. A Marsiglia, nel caos della guerra, l’ingegnere americano ediscepolo occulto Jack Parsons cerca di catturare e incanalare il potere immaginativo dei surrealisti al fine di sconfiggere il Reich. Il suo esperimento cambierà il corso della guerra e il volto della città per sempre.
1942. Thibaut è il protagonista di una storia intrappolata tra le strade di una Parigi semidistrutta ma abitata dai fantasmi del suo passato artistico. Per fuggire dalla città, dovrà unire le forze con Sam, un fotografo americano intento a documentare le atrocità del conflitto.

La Parigi di China Miéville è un’immersione nel mondo del surrealismo, una galleria d’arte in una città infestata da demoni, arte vivente e nazisti. Una città trasfigurata nella quale il movimento surrealista diventa il simbolo della resistenza alle barbarie.
L’arte surrealista, riattivata dall’autore, viaggia nel tempo ed è rimessa in circolazione con nuovi significati e configurazioni.

Gli ultimi giorni della nuova Parigi è un romanzo su una guerra che non c’è mai stata e che intreccia eventi e personaggi, riscrivendo la Storia e l’arte stessa.

 

Una narrazione quanto mai originale, in grado di catturare l’interesse tra le immagini e simbologie che scorrono fra le  pagine. 

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *