Agatha Christie – Alla deriva

0
818

La realtà della guerra e le finzioni dell’omicidio

Un buon intreccio, qualche notazione non banale sulle conseguenze della guerra e sul razzismo verso gli stranieri, il teorema secondo cui nessuno è innocente e una galleria di personaggi memorabili: uno dei migliori romanzi della Christie. Con Poirot che resta in disparte e un mistero alla Simenon che turba e commuove allo stesso tempo.

 

SHARE
Articolo precedenteSarah Clancy – La mattina della luna del cacciatore, resto a letto
Articolo successivoNicoletta Vallorani – Eva
Heiko H. Caimi
Heiko H. Caimi, classe 1968, è scrittore, sceneggiatore, poeta e docente di scrittura narrativa. Ha collaborato come autore con gli editori Mondadori, Tranchida, Abrigliasciolta e altri. Ha insegnato presso la libreria Egea dell’Università Bocconi di Milano e diverse altre scuole, biblioteche e associazioni in Italia e in Svizzera. Dal 2013 è direttore editoriale della rivista di letterature Inkroci. È tra i fondatori e gli organizzatori della rassegna letteraria itinerante Libri in Movimento. Collabora con il notiziario "InPrimis" tenendo la rubrica "Pagine in un minuto" e con il blog della scrittrice Barbara Garlaschelli "Sdiario". Ha pubblicato il romanzo "I predestinati" (Prospero, 2019) e ha curato l’antologia di racconti "Oltre il confine. Storie di migrazione" (Prospero, 2019).