Augusto De Angelis – “Il banchiere assassinato” e “Sei donne e un libro”

0
103

Il commissario Carlo De Vincenzi, attento indagatore della natura umana, in Il banchiere assassinato deve scagionare un amico da una schiacciante accusa di omicidio, in Sei donne e un libro indaga sull’omicidio del senatore Ugno Magni, il cui cadavere viene ritrovato all’interno di una piccola libreria antiquaria.

Si potrebbe discutere sul marchio i gialli di Milano, ma mettiamolo in conto all’Expo. La ristampa dei gialli di Augusto De Angelis è una bella iniziativa Mondadori a un prezzo accessibile, con belle copertine. Di fatto questi romanzi sono storie milanesi, di un’epoca interessante: anni Trenta, gli anni del fascismo.

Augusto de Angelis, secondo il mio giudizio basato su venticinque anni di esperienza nel campo, resta, insieme a Giorgio Scerbanenco, uno dei pochi veri giallisti d’italia e di Milano, soprattutto. Qualcuno ricorderà gli sceneggiati con Paolo Stoppa, ma molti sono i romanzi ancora da scoprire. Esisteva un’edizione Sellerio, ma questa riproduce, anche nel formato, gli Oscar a me cari nel tempo.

La capacità di De Angelis di sfruttare l’Italia (non solo Milano) come sfondo per le sue storie è ammirevole quanto la capacità di svicolare tra la censura che gli imponeva colpevoli e oocmplotti sempre stranieri. Ma lui riusciva a rendere umane, interessanti e vivissime quelle trame.
Da leggere per chi non lo conosce e da rileggere per chi già lo frequentava.

SHARE
Articolo precedenteMichele Fornaciari
Articolo successivoFrancis Bacon
Stefano Di Marino
Stefano Di Marino si occupa di narrativa popolare a tutto tondo: letteratura, cinema, fumetti. Ha al suo attivo più di novanta romanzi pubblicati, per la maggior parte con Mondadori. Dal 1995, con lo pseudonimo di Stephen Gunn, pubblica la serie “Il Professionista” su Segretissimo, un successo di più di cinquanta episodi con due collane a lui dedicate. Con il suo nome firma romanzi di avventura e gialli classici oltre che una nutrita serie di saggi sul cinema di genere, tra i quali “Italian Giallo”, “Guida al Cinema Western” e “Guida al Cinema Bellico”.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *