Shirley Jackson – La lotteria

0
96

Breve e sorprendente

I quattro racconti che compongono questa breve antologia racchiudono i principali temi della poetica di Shirley Jakson: il senso di straniamento rispetto alla contemporaneità in Colloquio, la sottile analisi della psicologia femminile di Lo sposo, il vago senso di inquietudine, temperato da insospettabile umorismo, di Il fantoccio. Benché questi racconti siano a loro modo suggestivi, La lotteria, che apre e dà il titolo alla raccolta,  risulta magistrale. Non è un caso, infatti, che la sua pubblicazione nel 1948 sul New Yorker avesse suscitato reazioni di protesta e sdegno nei lettori americani, fuorviati da una narrazione piana che dava l’illusione di un articolo di cronaca.

In poco più di una quindicina di pagine viene  raccontata una comunità rurale del New England che si raduna sulla piazza del paese per la tradizionale lotteria annuale: i primi ad arrivare furono naturalmente i bambini (…), presto cominciarono a radunarsi gli uomini (…), e parlavano di semina e di pioggia, di trattori e di tasse. (…) Le donne, vestite da casa, in abiti stinti e golfini, arrivarono poco dopo gli uomini.
In poche, brevi battute l’autrice dipinge l’idillio di una collettività in cui tutti si conoscono ma, come frequentemente accade nelle sue opere, nulla è come sembra. La lotteria assume i caratteri di un rito via via sempre più sinistro, fino a rivelarsi feroce. L’orrore che ne traspare nasce dalla follia di una massa che abdica alla propria razionalità e che, per preservare se stessa e le proprie rassicuranti superstizioni e convinzioni, non esita a sacrificare l’individuo e, con lui, la propria umanità.

Un horror che non ha bisogno di addentrarsi nel paranormale, ma cui basta l’essere umano. Un’allegoria inquietante e attuale.

SHARE
Articolo precedenteMark Twain
Articolo successivoEnnio Flaiano
Antonia Buizza
Antonia Buizza è nata a Brescia nel 1972 e ha trascorso tutta la sua vita a scuola, passando senza interruzioni dal banco alla cattedra. Attualmente insegna lettere in una scuola media della Franciacorta. vive in Franciacorta, dove svolge l'attività di insegnante. Recentemente ha pubblicato la sua prima antologia di racconti, "Fuori fa bel tempo" (Prospero, 2017).

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *