Gerald Durrell – La mia famiglia e altri animali

0
105

Pochi libri riescono a far rivivere lo stupore e la libertà dell’infanzia come questo romanzo.
Il famoso naturalista britannico ci immerge nei suoi ricordi di bambino e rievoca i quattro anni trascorsi a Corfù con la propria sconclusionata famiglia. L’isola greca si trasfigura nella memoria per assumere i contorni di un Eden assolato, nel quale i pomeriggi si snodano fra uliveti e spiagge. In questa natura selvaggia, il futuro zoologo fraternizza con pittoreschi personaggi che tuttavia scompaiono dinnanzi a incontri ben più memorabili: quelli con la fauna locale. Studiamo con Gerry gli esilaranti accoppiamenti delle tartarughe e il senso di maternità degli scorpioni, navighiamo a bordo dell’Opima Culandrona a caccia di serpenti acquatici e scivoliamo nel sonno, osservando le prodezze di gechi e mantidi sul soffitto della camera da letto.
Alle esperienze naturalistiche si alternano le vicende della famiglia Durrell: la madre Louisa veglia con aplomb tutto britannico sul campionario di spasimanti di Margo, sulle ambizioni letterarie di Larry, sulle battute di caccia di Leslie e, con placida imperturbabilità, accoglie nella propria dimora quattro cani, due gazze, un piccione, due rospi, un gabbiano e due serpenti d’acqua, nonché un’infinità di insetti, condotti dal proprio figlio minore.

Il romanzo, scritto in uno stile brillante e impreziosito da sporadiche descrizioni di lune e tramonti, possiede il duplice merito di farci viaggiare nello spazio e nel tempo, alla scoperta di un’isola incontaminata e alla riscoperta della spensieratezza infantile.
Un romanzo dal buonumore contagioso, particolarmente raccomandato nel periodo buio che stiamo attraversando.

SHARE
Articolo precedenteGrazie… nonna
Articolo successivoErri De Luca
Antonia Buizza
Antonia Buizza è nata a Brescia nel 1972 e ha trascorso tutta la sua vita a scuola, passando senza interruzioni dal banco alla cattedra. Attualmente insegna lettere in una scuola media della Franciacorta. vive in Franciacorta, dove svolge l'attività di insegnante. Recentemente ha pubblicato la sua prima antologia di racconti, "Fuori fa bel tempo" (Prospero, 2017).

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *