Barbara Garlaschelli – Carola

0
110

Carola è un romanzo della talentuosa scrittrice Barbara Garlaschelli, pubblicato nel 2013. La narrazione comincia nell’estate 1905, e narra le vicende della sedicenne Carola, che vive con la sua modesta famiglia a Robecco e passa le sue giornate a cucire e a lavare i panni in riva al Naviglio. L’unico vero affetto della sua semplice vita è la sorella minore Tonietta, parte della sua quotidianità. Improvvisamente, questa scompare in un tragico incidente che sconvolge Carola al punto da farla fuggire per non affrontare le conseguenze della sparizione.
Durante la fuga fa la conoscenza di un gruppo di scavalcamontagne, attori itineranti che girano il Paese con il loro carro, offrendo spettacoli di piazza. Instaura un rapporto speciale con Alba e suo figlio Leo, con i quali trascorre gli anni successivi imparando a cucire i costumi di scena. Ciò che non può prevedere è l’amore di Leo, ormai adolescente, stravolto dalla passione nei suoi confronti. Carola decide dunque di partire ancora una volta, e il romanzo prosegue con le storie dei due personaggi e la loro crescita individuale. Nonostante la distanza i due giovani si penseranno sempre con affetto, finché un giorno il destino troverà il modo di stravolgere le loro vite ancora una volta.

Una storia appassionante e travolgente, in grado di sorprendere e di lasciare con il fiato sospeso. Durante la lettura cresciamo con la protagonista, viviamo le sue emozioni e siamo testimoni delle sue scelte di vita. Carola è una ragazza semplice destinata a un’esistenza modesta, ma un gesto improvviso muta la sua sorte, portandola a realizzare sogni che neanche pensava di potersi concedere. Attraverso la sua storia si apre uno spiraglio nella vita della prima metà del Novecento, descritta autenticamente con pagine romantiche e pittoresche. Riscopriamo i luoghi del Nord Italia sotto un’altra luce, dipinti dalle parole come paesaggi suggestivi.
Tuttavia, la bellezza del racconto non ci distrae dai temi profondi sui quali la Garlaschelli vuole farci meditare: ci propone infatti diversi spunti di riflessione, quali la condizione delle donne nei primi del Novecento, la povertà, l’arte, la guerra, il lutto e l’omosessualità, dimostrando di aver scritto una storia all’avanguardia e con molto da denunciare.

Carola è un’incantevole storia d’amore, capace di commuovere, coinvolgere e portare speranza. È soprattutto una storia di donne, rappresentate con le loro paure, le loro difficoltà ma anche i loro punti di forza, l’intraprendenza e il talento. Siamo testimoni della trasformazione di Carola che, da semplice ragazza di campagna costretta a studiare in segreto, diventa una donna forte e indipendente in un mondo di uomini.

La lettura di questo romanzo ci accompagna in una riflessione che è ancora rilevante nell’attualità, cullandoci tra le sue pagine cariche di romanticismo, arte e libertà. Un romanzo che resta nel cuore.

Lascia un commento

Scrivi un commento
Per favore inserisci qui il tuo nome

inserisci CAPTCHA *